Osteopatia

OSTEOPATIA


L’osteopatia è una medicina volta al ripristino dello stato e dell’equilibrio generale del corpo, delle sue funzioni e del suo benessere, attraverso specifiche tecniche di manipolazione.
È un sistema di cura che indaga le relazioni tra le disfunzioni muscolo-scheletriche e, attraverso la valutazione, la diagnosi e il trattamento, può essere applicato a una vasta varietà di condizioni cliniche.


COSA CURA

Il campo di applicazione dell’osteopatia è molto vasto e il trattamento manipolativo può sia ridurre il dolore, sia migliorare l’abilità della persona nello svolgimento delle sue normali attività quotidiane.

L’osteopatia cura:
• le affezioni muscolo-scheletriche come
– dolori cervicali, lombari, dorsali;
– distorsioni, tendiniti e contratture;
– scoliosi, asimmetrie del bacino e della colonna,;
– artrosi, reumatismi, ernie discali, discopatie;
• i disordini viscerali
• i problemi collegati allo stress come
– emicranie e cefalee
– stanchezza cronica e i disturbi del sonno
– difficoltà digestive, gastriti


COME FUNZIONA

L’osteopatia ricerca l’equilibrio funzionale globale. La terapia tratta lo squilibrio che si è venuto a creare tra la struttura di un organo e la sua funzione. Nel corpo tutti i sistemi sono programmati per funzionare coerentemente e reciprocamente.

Quando tutte le strutture si muovono normalmente, senza alcuna limitazione, il sistema neurologico conduce le informazioni correttamente, sangue e fluidi corporei nutrono le cellule e le purificano da tossine, in modo che né le malattie, né i sintomi, possano instaurarsi e manifestarsi.
Secondo questo principio, se la salute è minacciata, il corpo possiede in se stesso le potenzialità del rimedio.


Per questo motivo, la manipolazione e la pressione di muscoli, tessuti molli e articolazioni consentono la valutazione e il trattamento, al fine di ripristinare le condizioni fisiologiche del movimento. E quindi della salute.


L’APPORCCIO OLISTICO DELL’OSTEOPATIA

• Il concetto di globalità è determinato dal sistema fasciale.
• La fascia collega tra loro tutte le strutture del corpo e, in questo modo, ne assicura l’unità funzionale.

• Il movimento di qualsiasi struttura incide su tutto il corpo: quando le strutture del corpo si muovono normalmente, il corpo è in equilibrio, ma quando la mobilità è compromessa, a causa di stress del sistema fasciale, può verificarsi una disfunzione meccanica che genera tensioni e restrizioni che saranno l’origine dei sintomi. Così, il sintomo e la malattia possono manifestarsi anche a distanza dalla disfunzione iniziale.

 


COSA FA L’OSTEOPATA

I disturbi su cui l’osteopata può agire interessano l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, cranio-sacrale e viscerale.

Attraverso l’uso delle mani, mediante pressione tattile leggera o profonda e alla manipolazione delle articolazioni e delle fasce, l’osteopata cura uno squilibrio che si è venuto a creare nel paziente e che si manifesta con un disturbo o un dolore ricorrente.

  • L’osteopata si avvale di tecniche manuali e approcci diversi scelti secondo criteri clinici specifici, ma anche secondo le preferenze e le attitudini di ogni professionista:
  • tecniche osteo-articolari: questo è l’approccio più utilizzato, che comunemente mira alla ripresa della mobilità delle articolazioni;
  • tecniche funzionali: si basano sul principio di non forzare i movimenti verso il blocco della disfunzione;
  • approccio miofasciale: si tratta di un approccio più globale che agisce sugli strati di tessuto differenti, cercando restrizioni e movimenti su più piani, fasciale e muscolare;
  • approccio fluidico: agisce sui fluidi del corpo, cercando di ristabilire ritmi e pulsazioni fisiologiche, come nel caso del Movimento Respiratorio Primario (MRP) base del trattamento cranio sacrale;
  • tecniche di tessuto: agiscono in modo specifico su tessuti specifici, tecniche riflesse neurologiche, tecniche tensive muscolari, ecc.

 


L’OSTEOPATIA, PER TUTTI

Dai neonati alle persone anziane, dagli sportivi alle donne in gravidanza, tutti possono beneficiare del trattamento osteopatico.


TEMPI DI GUARIGIONE

La durata del trattamento dipende dalla problematica in esame. Ci sono casi che l’osteopatia può risolvere in breve tempo (1 o 2 incontri) e altri che seguono trattamenti più prolungati, dipendendo della cronicità o meno della disfunzione, e per i quali le sessioni terapeutiche sono condotte a una distanza di 1 o 2 settimane l’una dall’altra.

L’osteopata ad ogni trattamento valuta i cambiamenti che si verificano nell’omeostasi del soggetto, nuovi equilibri, che talvolta necessitano di parecchio tempo per stabilizzarsi pena la ricaduta e progressione verso la malattia cronica.

 


L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Ricordiamo che, oltre al contributo offerto nella cura di numerose patologie, l’osteopatia si dimostra efficace anche nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.


COSTO DEI TRATTAMENTI DI OSTEOPATIA
• Seduta da 45 min. € 60,00

I commenti sono chiusi